Il Reparto prevenzione crimine

Il Reparto Prevenzione Crimine durante una operazione

I Reparti Prevenzione Crimine sono una giovane articolazione della Polizia di Stato, nata nella metà degli anni ’90 con l’obiettivo di disporre di una “task force di pronto intervento” che possa intervenire in modo veloce nei teatri operativi più impegnativi a livello nazionale, andando a rafforzare i dispositivi locali di prevenzione e controllo del territorio.

Sono oltre 1800 uomini e donne, che lavorano nei 20 Reparti dislocati in modo capillare su tutto il territorio nazionale, ma che si muovono rapidamente grazie ad una “cabina di regia” a Roma, presso il Servizio Controllo del Territorio che li gestisce in base alle esigenze rappresentate dalle Questure e le indicazione del Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza.

Diversi sono gli scenari in cui operano i Reparti: dalla prevenzione sulle strade ai “grandi eventi” (Expo 2015, Giubileo della Misericordia, G7), agli interventi per le gravi calamità naturali, quali terremoti o alluvioni, in cui, oltre ad una prima assistenza di soccorso pubblico, occorre una presenza qualificata nell’attività di “antisciacallaggio”.

I Reparti sono una risorsa strategica per i Questori delle 103 province italiane, che li impiegano sul territorio coordinandoli con tutti gli altri uffici della Polizia di Stato (Volanti, Squadre Mobili, Polizia Amministrativa e dell’Immigrazione), oltre che con le altre forze di polizia.

Partecipano ai servizi c.d. ad “alto impatto”, nell’ambito dei piani coordinati anche con le altre forze di polizia, per fronteggiare situazioni di criminalità, sia comune che organizzata,  che determinano un grave allarme sociale ( in Sicilia ed in Calabria, nell’ambito dei piani di rinforzo denominati “Trinacria” e “Focus N’drangheta, nonché nelle città di Napoli e Caserta e nelle provincie di Bari e Foggia, aree interessate da forme di criminalità assai radicate, dove è in atto, da tempo, un potenziamento del dispositivo di controllo ordinario del territorio).

Il popolo dei vacanzieri vede poi i poliziotti dei Reparti Prevenzione Crimine impegnati durante il periodo estivo o festivo, nelle zone turistiche particolarmente affollate per garantire la sicurezza dei cittadini italiani e stranieri.

 

Le basi operative dei Reparti Prevenzione Crimine sono a:

  • Milano - Reparto Prevenzione Crimine “Lombardia”;
  • Torino – Reparto Prevenzione Crimine “Piemonte”;
  • Padova - Reparto Prevenzione Crimine “Veneto”;
  • Genova - Reparto Prevenzione Crimine “Liguria”;
  • Reggio Emilia - Reparto Prevenzione Crimine “Emilia Romagna-Occidentale;
  • Bologna - Reparto Prevenzione Crimine “Emilia Romagna-Orientale”;
  • Firenze - Reparto Prevenzione Crimine “Toscana”;
  • Perugia - Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche”
  • Pescara - Reparto Prevenzione Crimine “Abruzzo”;
  • Roma - Reparto Prevenzione Crimine “Lazio”;
  • Napoli - Reparto Prevenzione Crimine “Campania”;
  • Bari - Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”;
  • Lecce - Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Meridionale”;
  • Potenza - Reparto Prevenzione Crimine “Basilicata”;
  • Cosenza - Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Settentrionale”;
  • Vibo Valentia - Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Centrale”;
  • Siderno (RC) - Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Meridionale”;
  • Palermo - Reparto Prevenzione Crimine “Sicilia Occidentale”;
  • Catania - Reparto Prevenzione Crimine “Sicilia Orientale”;
  • Abbasanta (OR) - Reparto Prevenzione Crimine “Sardegna”.

Attualmente fanno parte della Direzione centrale anticrimine (Dac), e sono alle dirette dipendenze del Servizio controllo del territorio.

10/05/2013
(modificato il 24/04/2017)


Parole chiave: